Località in questa zona

Strutture in zona Torre dell'Orso

Villaggio Corte del Salento
124 Camere Torre dell'Orso

Villaggio Corte del Salento

Corte del Salento è un villaggio turistico immerso in 9 ettari di proprietà completamente curata, lo stabile si compone di 124 alloggi e offre un'ampia piscina.
Torre dell'Orso

Il Salento è una terra fantastica, ricca di cittadine, città, piccoli centri e località marine di indubbia bellezza, che garantiscono di trascorrere una piacevole vacanza all’insegna del divertimento, delle tradizioni, del folklore, ma anche della cultura, dell’arte e della storia.

Tra le zone più belle, c’è anche l’Area di Torre dell’Orso, caratterizzata da un susseguirsi di marine che ogni estate ospitano tantissimi turisti, incantati dalla straordinaria bellezza di questi centri.

Torre dell'Orso

Torre dell'Orso è una delle località balneari più famose del Salento, per via delle sue acque cristalline e per la finissima sabbia dorata, a volte interrotta da una calcarea scogliera di facile accesso.  La bellezza del suo paesaggio e la cura delle sue aree marittime, hanno portato Torre dell’Orso ad essere più volte premiata con la bandiera blu europea, simbolo di trasparenza e pulizia del mare.

Il nome della località deriva da una torre di vedetta risalente al XVI secolo, la Torre di Sant'Orsola. Dalla spiaggia è, inoltre, possibile scorgere due suggestivi faraglioni, noti col nome di "Le due sorelle", che sono oggetto di tantissime leggende e storie mitologiche: secondo la storia più famosa, due donne furono tramutate in scogli dagli dei.

Melendugno

Il nome Melendugno deriva, secondo la leggenda, dal suo fondatore, Malennio, e significa "portatore di dolcezza". Questa piccolissima cittadina del Salento comprende nel suo comune le principali marine della zona, Torre dell’Orso inclusa.

Numerose sono le chiese che si possono ammirare nel centro storico, ma la notorietà del comune è principalmente dovuta al Palazzo Baronale d'Amely, anche noto come Castello di Melendugno.

Questo fantastico castello è costituito da una grande torre poligonale, dalla pianta stellare, caratteristica che trova pochissimi altri riscontri in Puglia.

Zollino

Zollino è un comune pugliese di poco meno di duemila abitanti, situato nella zona dell'entroterra salentino. È uno dei paesi che rientrano nella Grecìa Salentina, minoranza linguistica ellenofona, importantissima per la storia e la cultura del Salento.

Nei paesi della Grecia Salentina, incluso Zollino, si parla ancora il griko, dialetto neo-greco. Tra i monumenti d'interesse che potrete ammirare, segnaliamo i due bellissimi menhir, quello “di Sant’Anna” e quello “della Stazione”, e un dolmen: tracce bellissime di preistoriche civiltà.

A Zollino potrete visitare il complesso sistema di raccolta idrico, noto col nome di Pozzelle, che si trova appena fuori l'abitato in una depressione naturale del terreno; il frantoio ipogeo, costruito negli ultimi anni del XVII secolo, la Chiesa di Sant’Anna, che ammalia i visitatori con decorazioni in pietra leccese, e la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo Apostoli, uno dei monumenti più belli di questo piccolo comune.

Martano

Martano è uno dei principali comuni della Grecìa Salentina, oltre ad esserne più popoloso. Tra le architetture religiose d'interesse si ricordano la chiesa Matrice, dedicata alla Madonna Assunta, ma anche la Chiesa dell'Immacolata e della Madonnella.

Il centro storico, come in molti altri comuni della zona, è costituito dalle cosiddette case a corte, tipiche abitazioni medievali le cui stanze si aprivano su un cortile interno (da qui il nome). A Martano è inoltre possibile ammirare il Palazzo Baronale, meglio noto come Castello Aragonese, uno dei principali monumenti della cittadina, le cui parti più antiche risalgono al XIV secolo.

Vernole e Castrì di Lecce

Come in gran parte del Salento, anche a Vernole e Castrì di Lecce sono presenti menhir, dolmen e altri monumenti megalitici. Vernole vanta la presenza nel suo territorio della meravigliosa cittadella fortificata di Acaya e della Riserva Naturale Statale delle Cesine.

La prima risale al cinquecento e ha un imponente castello; la Riserva de le Cesine, invece, è un'oasi gestita dal WWF che ospita una serie di esemplari di flora e fauna molto interessanti.

Castrì di Lecce (chiamata così solo dal 1891) è il risultato dell'unione di due casate (Castriguarino e Castrifrancone) che hanno dato vita all'attuale comune, verso la fine del XIX secolo. Tra le chiese principali della cittadina, ricordiamo quella di Santa Maria della Visitazione, la Chiesa di San Vito e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Le marine di Melendugno: Sant'Andrea, Roca Vecchia e Torre Specchia

Come detto precedentemente, il comune di Melendugno comprende le marine di Torre dell’Orso, San Foca, Roca Vecchia e Sant’Andrea, tutte località balneari di grande bellezza.

Torre Sant’Andrea si caratterizza per la presenza di meravigliosi faraglioni che hanno forme diverse e si stagliano imponenti sul mare. Il faraglione più bello è quello che forma un arco, sotto il quale è bellissimo rinfrescarsi nell’acqua limpida e azzurra. La costa di Torre Sant’Andrea è rocciosa, tuttavia ci sono dei punti di facile accesso al mare, molto frequentata dai turisti.

Roca Vecchia è sempre stata sede di scavi archeologici, per via della sua storia antica ed importante. Presso questa piccola e tranquilla marina, potrete ammirare i resti del castello a picco sul mare o il bellissimo Santuario della Madonna di Roca, del XVII secolo. Ma a rendere particolarmente famosa Roca Vecchia è la splendida Grotta Della Poesia, che richiama ogni anno tantissimi turisti.

Si tratta di un’antica grotta carsica a cui è crollato il tetto e che oggi rappresenta una suggestiva piscina naturale, che offre straordinari visioni a seconda dell’incedere dei raggi del sole nell’arco di una giornata.

La Marina forse meno gettonata del comune di Melendugno è quella di San Foca, un piccolo e antico villaggio di pescatori, che affascina i turisti con la sua costa a falesia, intervallata da due insenature sabbiose. Le piccole distese di sabbia si trovano a nord e a sud dell’antico porto; sul lato settentrionale sono presenti anche scogli dai nomi particolari e dalle bizzarre forme. Il più famoso è lo “scoglio dell’8”, così chiamato perché la sua forma ricorda il numero scritto in orizzontale.

Mappa

Hai bisogno di aiuto?

SalenTiamo - Aiuto

Hai bisogno di aiuto? Il nostro Team Travel Customers è a tua completa disposizione per offrirti un Servizio di Assistenza Personalizzata. Contattaci per trovare la risposta ai problemi relativi al tuo viaggio.

Community

Daniela

Daniela Torsello

Ciao a tutti, sono Daniela! Possiedo un grazioso appartamento in Santa Maria di ...
Residence

Residence Tramonti

Lo staff del Residence Tramonti vi invita a passare la vostra vacanza in questa ...
Corte del

Corte del Salento

Salve a tutti! Siamo uno staff specializzato che con passione e dedizione si ...

Copyrights © 2016 Salentiamo.com - All Rights Reserved

Powered by Envision

Please publish modules in offcanvas position.